Cello Concerto

Miniatura di partitura

Ascoltare

Aggiungi un video per primo

Commenti

Clicca per votare

Nessun commento

Informazioni su Concerto per violoncello

Il Concerto per violoncello in Si minore, op. 104, b. 191 di Antonin Dvořák è uno dei concerti per violoncello più suonati e registrati. Fu l'ultimo dei concerti di Dvořák, e fu composto nel 1894-1895 per un suo amico, il violoncellista Hanuš Wihan, ma eseguito per la prima volta dal violoncellista inglese Leo Stern. È largamente riconosciuto come uno dei più grandi capolavori di Dvořák, in cui si uniscono gli elementi "americani" delle sue composizioni, ritrovabili anche nella Sinfonia Dal Nuovo Mondo, e la matrice classica europea originaria delle sue composizioni. L'organico previsto dalla composizione è di 2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 3 corni, 2 trombe, 3 tromboni, tuba, timpani, triangolo, violoncello (solo) e archi.
Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Usa materiale dall'articolo Wikipedia "Concerto per violoncello n. 2 in Si minore b. 191 (Dvořák)".

Altri arrangiamenti

Comprare edizioni stampate

Abbiamo selezionato delle edizioni stampate che potrebbero essere utili.